Pasqualone  

Un bambino tagliato a pezzetti
fu trovato in una valigia
Con la testa staccata dal busto
Che gusto che gusto che gusto
 
  Pasqualino  
So pasqualino so un po’ monello
Mi guardo allo specchio e mi dico sei bello
Di me han paura tutti i bambini
E fan pipì nei pannolini
Ma se m’arrabbio o se mi stizzo
Io ai bambini gli butto uno schizzo
Come la rana si tuffa allo stagno
Io ai bambini gli faccio un bel bagno
Io sono forte come una roccia
Ed ai bambini gli faccio una doccia
Ma se mi danno un bel bacino
Io lo riscaldo il mio cuoricino
 
  Giustino

Sono giustino sono carino sono un bell’
elefantino
Non mi piace l’insalata preferisco la
marmellata
E la mia mamma che è tanto
bella
Fa le brioscine con la
nutella
Me ne mangio solo cento m’addormento tutto
contento
Sono giustino sono carino sono un bell’
elefantino
Con le orecchie faccio vento ma i bambini non li
spavento
 
 Ralla para Laffa  

Mi chiamo ralla para laffa la giraffa
A colazione mangio sempre qualche graffa
Cinque cornetti sette paste e un’altra graffa
E poi di latte me ne bevo una caraffa
So ralla so ralla so ralla para laffa la giraffa

Assaggio cinque o sei banane con il pane
Sette melanzane sane sane
Cinque panini con le acciughe sotto sale
E poi di dolce me ne mangio uno scaffale
Sto male sto male sto male se non mangio con il pane

E mangio anche le salsicce e i friggiarelli
Pasta con la panna e due piselli
Sette cannoli cinque polli senza pelli
E poi li bagno con il vino dei castelli
Ho fame ho fame ho fame di pastiere e casatielli

Il teatrino di zio Babba - ziobabba@katamail.com - Tel: 081.2560295 - Cell: 335.6210262