E' una continua interazione con il pubblico, che, stimolato da apparizioni reagisce ed a sua volta agisce stimolando reazioni.
Tecnicamente nel teatro di figura sarebbe uno spettacolo interattivo di burattini ed attore. Sui burattini non ho dubbi! Le mie perplessità sono sull'attore che dovrei essere io, nel senso che non mi sento tale. Essendo nella vita come sono durante lo spettacolo non posso certo dire che recito, ormai amici, parenti e nipoti principalmente mi chiamano zio Babba, pertanto non c'è discontinuità, non c'è differenza tra persona e personaggio.
Provenendo dal mondo dell'animazione ho sempre messo in gioco me stesso, nè più e nè meno di quello che faccio durante i miei spettacoli cercando di conquistare la fiducia dei bambini con la mia persona senza artifici e sovrastrutture precostituite, contrario a quel tipo di recitazione lamentosa cantilenante e mielosa che si usa trattando i bambini come idioti.
L'animatore è un mestiere (checchè se ne dica) semplicissimo per chi riesce in breve tempo ad essere leader ed a giocare con un gruppo di bambini catalizzando eventi divertenti, ma può essere una trappola micidiale per chi pensa che essendo "l'animatore" i bambini debbano seguirne le indicazioni.
Gli animatori veri alle feste si divertono, gli altri attendono lo scorrere del tempo. Tutto questo per dire che mi sento ancora un animatore che usa i burattini per divertire i bambini.
Un burattinanimatore!!!
Dai un'occhiata alle foto dei miei spettacoli.
Dai un'occhiata alle strutture di zio Babba.

Il teatrino di zio Babba - ziobabba@katamail.com - Tel: 081.2560295 - Cell: 335.6210262